Logo Perla Nera Viaggi
Agenzia partner di Logo Geo Travel Network

Tour Bosnia Erzegovina

Partenze

Dal 22/6/19 al 25/6/19

Descrizione

Tour Bosnia Erzegovina in collaborazione con ARCI Cesena

Dal 22 al 25 giugno

 

Da sempre terra di confine e frontiera, la Bosnia-Erzegovina è stata (e in parte è ancora) una grande lezione di tolleranza religiosa e culturale. Andremo alla scoperta di questa regione, con un piccolo tour che toccherà le città di Sarajevo la “Gerusalemme dei Balcani”, Mostar la città-ponte per eccellenza tra mondi, civiltà e culture, Jasenovac il più tristemente famoso campo di concentramento della Seconda Guerra Mondiale in Ex-Jugoslavia e Travnik divenuta famosa per aver dato i natali a Ivo Andrić ma anche interessante città ricca di storia e vissuti legati alla sua posizione geo-strategica. Un’occasione unica per aprirsi all’altro senza paure o pregiudizi.

 

1° giorno, sabato: ANCONA – ZARA

Ritrovo dei partecipanti nella località di partenza, incontro con l'accompagnatore e partenza in bus per il porto di Ancona. Disbrigo delle formalità portuali e imbarco sul traghetto Jadrolinija per Zara delle ore 22,00. Cena libera e pernottamento a bordo nelle cabine riservate. Arrivo a Zara alle ore 07,00.

2° giorno, domenica: ZARA – JASENOVAC – BANJA LUKA (Km 390 + 80) 

Dopo le operazioni di sbarco, incontro con la guida/accompagnatore locale e partenza in bus G.T. per Jasenovac. Soste lungo il percorso e pranzo in ristorante riservato. Nel primo pomeriggio visita guidata al campo di sterminio di Jasenovac, dove nel corso della Seconda Guerra mondiale il regime ustascia croato filofascista e filonazista ha disposto l’eliminazione violenta di Serbi, Ebrei, Rom ed oppositori politici. Il campo di Jasenovac è il terzo per dimensione dopo Auschwitz e Buchenwald. Al termine proseguimento per Banja Luka, arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

3° giorno, lunedì: BANJA LUKA – TRAVNIK - SARAJEVO (Km 100 + 90)

Colazione in hotel e partenza per Travnik città natale di Ivo Andrić premio Nobel per la Letteratura nel 1961  e capitale della Bosnia nel XVIII secolo. Incontro con la guida locale e visita guidata del centro storico ricco di scorci e di immagini che richiamano atmosfere orientali come la “Moschea colorata” e l’antico cimitero della comunità islamica che si accompagnano alla Fortezza medievale che domina l’antico nucleo urbano. Pranzo in ristorante riservato. Nel pomeriggio proseguimento per Sarajevo, la “Gerusalemme dei Balcani”, dove convivono diversi popoli e religioni e dove a pochi metri di distanza si trovano la moschea principale, l’antica sinagoga sefardita, la cattedrale ortodossa e quella cattolica. Incontro con la guida locale per la visita del centro storico, incastonato tra le montagne, alla scoperta del passato tumultuoso della capitale bosniaca, dalla Grande Guerra, che iniziò proprio qui, al ruolo di Sarajevo durante la Seconda Guerra Mondiale. I quattro anni di assedio negli anni '90 hanno appena scalfito il fascino di questa città millenaria, il vecchio centro è oggi completamente restaurato ed è un'area molto piacevole da visitare. Visita al tunnel dell'aeroporto che sta per Sarajevo come il Checkpoint Charlie sta per Berlino. Al termine trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

4° giorno, martedì: SARAJEVO – MOSTAR – SPALATO (Km 130 + 170)

Colazione in hotel e partenza per Mostar, nota per le triste vicende della guerra civile jugoslava. Mostar è una città dalla doppia anima: da un lato mostra ancora i segni della devastazione, dall'altro mostra fiera i segni della sua rinascita che si ammira nelle moderne università, nelle piazze, nei negozi, nei bar e ristoranti. Visita guidata al cuore storico della città, chiamato Stari Grad, che offre numerose bellissime moschee, chiese ortodosse, cattoliche ed il suo ponte più rappresentativo, lo Stari Most (Ponte Vecchio) abbattuto dall'esercito croato nel 1993 e poi ricostruito. Oggi il ponte è il simbolo di pace e riconciliazione fra le comunità cristiane e musulmane che convivono nella stessa città, dopo gli orrori della guerra. Pranzo in ristorante riservato. Nel pomeriggio trasferimento a Spalato in tempo utile per le operazioni d'imbarco sul traghetto Snav delle ore 20,00 per Ancona. Cena libera e pernottamento a bordo nelle cabine riservate.

5° giorno, mercoledì: ANCONA

Ore 07,00 arrivo al porto di Ancona, disbrigo delle operazioni di sbarco e trasferimento alla località di partenza.

 

QUOTA IN CAMERA DOPPIA MINIMO 40 PARTECIPANTI: Euro 580,00 a persona Euro 65,00 supplemento singola

 

La quota include: - Trasferimento in bus a/r Cesena - Porto di Ancona - Bus G.T. per tutta la durata del tour - passaggio in traghetto a/r con sistemazione in cabine con servizi privati - n.2 pernottamenti in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione bevande incluse (1/2 acqua e 1/4 di vino) - n.3 pranzi in ristorante bevande incluse (1/2 acqua e 1/4 di vino) - guida/accompagnatore parlante italiano per tutta la durata del tour - ingressi e visita guidata a Fortezza e Cimitero islamico di Travnik e campo di sterminio di Jasenovac - visita guidata di Mostar (2 ore), Sarajevo (2 ore) - accompagnatore dell'agenzia - assicurazione medico-bagaglio-annullamento

La quota non include: facchinaggio - mance - tasse di soggiorno - tessera ARCI per i non soci euro 8,00 - tutto quando non indicato alla voce "la quota include"

Galleria immagini

Torna all’elenco delle offerte